L’accesso alla Casa Boncompagni è previsto per persone di età uguale o superiore a 65 anni, di ambo i sessi, in condizione di vulnerabilità sociale che richiedono interventi a basa intensità assistenziale e senza necessità di assistenza sociosanitaria continuativa.

L’accesso avviene a seguito domanda presentata al gestore, corredata dalla relazione del medico di medicina generale o specialista curante, attestante il livello di autonomia negli atti della vita quotidiana, evidenzi le eventuali terapie farmacologiche in atto e escluda la necessità di assistenza sanitaria o sociosanitaria di carattere continuativo